Font e leggibilità dei testi

La scelta di quale font utilizzare può cambiare radicalmente l’esperienza degli utenti nella lettura di un testo/articolo.

Spesso capita di imbattersi in portali informativi, con articoli interessanti, ma la cui lettura dopo poche righe inizia a diventare difficile.

Il colore (foreground vs background), la dimensione del testo e la scelta del font possono rendere il testo poco leggibile e causare stanchezza agli occhi.

Alcuni esperti di usabilità (@Paola) suggeriscono di utilizzare Arial o Verdana per i testi principali, mentre il Georgia risulta un ottima soluzione per i titoli, anche se in realtà questa scelta è data più che altro dalla dimensione che si sceglie per il font. Mi spiego meglio:

Se il testo ha una dimensione abbastanza grande (es 14px) allora si può utilizzare il Georgia per i testi principali, mentre se la dimensione è inferiore, allora è consigliabile l’utilizzo di un Arial o di un Verdana.

Un valido esempio è il Corriere della Sera, che nonostante utilizzi il font Georgia sia nei titoli che nei testi, mantiene una buona leggibilità grazie alla dimensione dello stesso (14px per il testo principale).

corrieredellasera-font-georgia

ltimamente sono anche usciti dei nuovi font, studiati per ottenere un’ottimale resa grafica, come ad esempio il Calibrì della Microsoft. Ma non trattandosi di font di sistema si aprono le porte a problemi di portabilità e di differenti rese grafiche nei diversi Browser (se non hai Windows Vista, o Office 2007 difficilmente potrai visualizzare questo font).

Se si desidera di utilizzare questi nuovi font, si può ricorrere ad una delle seguenti tecniche:

1: utilizzare la regola font-face del CSS3. Questa sarà sicuramente la strada da percorrere in futuro, però attualmente non è ancora supportata da tutti i browser;

2: usare i nuovi font all’interno del font-stack, ossia fornire più scelte all’interno del css, dopodiché il browser caricherà quello disponibile;

Esistono anche delle alte strade legate all’utilizzo di Javascript (ad esempio Cufon), ma a meno che non vengano usate eslusivamente per i titoli ne sconsiglio l’utilizzo per problemi di performance.

Per maggiori informazioni ecco alcune risorse interessanti:

Sii il primo a lasciare un commento. Non essere timido!

Partecipa alla Discussione

Puoi usare i seguenti HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>